Portogallo: nuova meta turistica eco-sostenibile

L’iniziativa dell’ente turistico del Paese iberico, Visit Portugal, è la dimostrazione che il turismo può essere ad impatto zero. Il progetto denominato Route-e prevede la creazione di cinque itinerari sostenibili, che saranno percorsi dai visitatori in cinque giorni, su motociclette 100% elettriche, con una autonomia di circa 200 km.


Questo progetto promuove l’ideale del turismo responsabile, valorizzando al contempo la natura circostante, la cucina locale, i prodotti tipici di ogni territorio e la responsabilità sociale. Il progetto mira a promuovere un’offerta turistica più consapevole con esperienze culturalmente arricchenti, ma al contempo in grado di ridurre l’impronta ambientale derivante dagli spostamenti turistici.



Il primo tour, che si è svolto dal 15 al 19 novembre, ha interessato la regione di Porto al Nord del Portogallo, passando per le città di Porto, Douro, Arouca e Gaia in collaborazione con Visit Porto&North. Inoltre, per il 2022, sono previsti nuovi ed entusiasmanti percorsi attraverso il centro del Portogallo, Lisbona, Alentejo e Algarve, che avranno come focus i diversi paesaggi del Paese e i suoi punti di riferimento storici e culturali.


Con l’iniziativa di Visit Portugal, il Portogallo si propone come uno dei Paesi più competitivi e sostenibili in Europa, in linea con la Strategia per il turismo 2027 e il Piano per il turismo sostenibile 2020-2023.



Seguici sui nostri social:






15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti