Quattro passaggi chiave per usare Facebook per il tuo business

Se pubblichi i tuoi post a giorni alterni, lasciando passare anche una settimana tra una condivisione e l’altra, non vedrai risultati, e il tuo seguito andrà progressivamente a scemare.


Per sfruttare le opportunità che offre questo canale social nel mondo del business è necessario agire in maniera professionale. Desideri iniziare a farlo? In questo articolo, ti parlerò di quattro punti cruciali che ti saranno utili per elaborare il tuo piano editoriale per Facebook.

  • Definisci i tuoi obiettivi e il tuo target clienti In ottica di marketing e lead generation (ma non solo), sfruttare le potenzialità di tutti i canali social è un’opportunità di cui nessuno dovrebbe privarsi. Anche se sei un professionista o un piccolo imprenditore, infatti, seguendo con cura i social media potresti ottenere risultati sorprendenti. Facebook, da questo punto di vista, merita una certa attenzione, dato che è il social network più famoso e popolare in Italia. Per gestire i social media in maniera seria e professionale (Facebook incluso) è fondamentale sviluppare un piano editoriale. Se desideri dar forma a una strategia che porti a una crescita del tuo business, il primo passo da fare è definire le linee guida. E quali sono i fattori principali per raggiungere dei risultati? Tanto per cominciare, dovresti capire quali sono i tuoi obiettivi: ogni contenuto che pubblicherai su Facebook dovrà essere funzionale a essi, e la tua strategia sarà molto più efficace se stabilirai in anticipo a cosa ambisci. Vuoi conquistare un maggior numero di follower? Vuoi accrescere la tua brand reputation? O magari la tua priorità è portare traffico al tuo sito o al tuo blog? Ecco, cerca di circoscrivere il tuo obiettivo principale, dopodiché cerca di basare tutte le azioni successive su di esso, a cominciare dall’individuazione del tuo target ideale. Quali sono le persone che possono permetterti di raggiungere i risultati che desideri? Quali sono le loro paure, i loro problemi e le loro esigenze? Esiste un modo più efficace di un altro per comunicare con loro? Ponendoti queste domande, e sfruttando i tanti strumenti di analisi dei dati disponibili online, riuscirai a creare la tua buyer persona e a elaborare un piano d’azione che miri a raggiungerla e a conquistarla.


  • Studia e osserva la concorrenza Un po’ di sano spionaggio è necessario per ottenere informazioni che potresti sfruttare a tuo vantaggio nell’elaborazione della tua strategia. Ora sai qual è il tuo obiettivo, e sai anche qual è il tuo cliente target. Ciò che però ancora non sai è come si stanno muovendo i tuoi concorrenti per fare ciò che vuoi fare tu. Quello di cui hai bisogno, dunque, è capire innanzitutto quali sono i tuoi concorrenti, e ti consiglio di prendere in esame sia quelli di livello pari al tuo sia i leader del settore. Verifica quali strategie hanno messo in atto e cerca di prendere spunto da loro in modo da capire quali mosse potrebbero rivelarsi profittevoli e quali no. In questo, osservare i follower dà una grossa mano: cerca di analizzare il livello di apprezzamento che essi hanno per le attività dei tuoi competitor, e prendi nota di cosa funziona e cosa no a livello comunicativo.


  • Decidi cosa comunicare nei tuoi contenuti e quanti pubblicarne Ora è il momento di prendere una decisione e di entrare in azione. Alla luce delle informazioni che emergeranno una volta completati i primi due step, dovrai decidere quanti contenuti pubblicare durante la settimana, in quali giorni e in quali orari. Non solo. Dovrai stabilire anche quali contenuti pubblicare, e a tal proposito voglio darti un consiglio prezioso: non pensare a ciò che piace a te, bensì cerca di capire cosa piace ai tuoi follower, a cosa cattura il loro interesse e a cosa ti fa ottenere il loro gradimento. Sarà sia in base ai tuoi obiettivi sia in base alla loro risposta che troverai il giusto mix di contenuti; inizialmente, però, dovrai attraversare una fase di sperimentazione, alternando post informativi, promozionali, news, rubriche e via dicendo. Ricorda di prestare sempre attenzione alle ricorrenze e alla festività, in quanto occasioni ideali per creare post originali e coinvolgenti che i tuoi follower senz’altro apprezzeranno.


  • Redigi puntualmente il calendario editoriale Hai deciso quanti contenuti pubblicherai e hai destinato un giorno prefissato a ogni tipologia di post? Perfetto! Ma sai che c’è? Una volta fatto questo, non puoi pensare di scrivere e pubblicare i tuoi post giorno per giorno: così facendo, andresti a pregiudicare tutto il lavoro fatto in precedenza. Vuoi sapere perché? Non avendo i contenuti pronti e messi in agenda, il rischio – sempre dietro l’angolo – è che tu non riesca a crearli a causa di un imprevisto o di assenza di fonti da cui attingere. Il risultato? O salterai la pubblicazione, o scombinerai i tuoi piani, mandando a monte tutti i tuoi propositi di seguire una strategia. Ecco perché è fondamentale supportare il piano editoriale con uno strumento come il calendario editoriale: creando i contenuti in anticipo (di una settimana o di un mese a seconda della tua volontà) e distribuendoli ordinatamente su un calendario con date e orari prestabiliti, avrai la certezza di poter tenere sempre tutto sotto controllo.

In conclusione seguendo queste indicazioni, riuscirai certamente a organizzare le tue attività su Facebook in maniera precisa. Tuttavia, per trarre il massimo vantaggio dai social media è importante sviluppare una strategia a 360 gradi che includa anche altri canali social.

Cosa ne pensi? Scrivimelo nei commenti!




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti