Ricordi: tra bene e male

Tutti abbiamo un ricordo, in particolare ci portiamo dentro uno di quelli che, anche se fa male, lo teniamo stretto a noi.


Perché questo? Perché ci ostiniamo non solo a ricordare determinate cose ma a farlo anche se fanno male. Penso che la risposta sia che alla fine una cosa che ti ha fatto bene e ti ha reso felice anche quando finisce te la porti dentro, insieme ovviamente al dolore.


Quindi pensandoci bene, una cosa che ti rende felice e poco dopo ti rende triste è una conseguenza. Tuttavia, ci sono i casi in cui quella cosa che ti rende felice per sempre come nelle favole. Come il vero amore.


Ogni esperienza bella o brutta che sia ti forma, ti dà la consapevolezza del bene e del male, ovviamente poi sta a te decidere da che parte stare.


Io, personalmente, sto dalla parte del bene e spesso mi fermo a guardare il cielo e a pensare a tutto ciò che ho vissuto finora e nonostante alcune cose mi provocano nostalgia e angoscia alla fine provo sempre a sorridere. Sono stato felice e so che la vita mi riserverà altre esperienza prima di rendermi del tutto felice.


Perché questo?

  • Perché non siamo tutti uguali

  • Non tutti siamo disposti a fare alcune cose

  • Non tutti abbiamo lo stesso pensiero

  • Non tutti abbiamo coerenza

  • Non tutti sappiamo mettere il bene di qualcun'altro prima del nostro

  • Non tutti sappiamo metterci nei panni dell'altro.

Non tutti sanno queste cose, ma alla fine la cosa che conta sei tu "TE STESSO".

Differenziati e fa dei tuoi ricordi un tesoro, soprattutto di quei ricordi brutti così da non recare mai ciò che ti ha fatto a pezzi. Così da differenziarti.

Pensaci.

Ricorda: non fare mai ciò che non vuoi ti venga fatto, nonostante tu l'abbia ricevuto.


Differenziati.



12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

BLACKOUT