Uno di noi sta mentendo

A fine 2021 su Netflix è uscita la serie “Uno di noi sta mentendo” che è diventata famosa solo da qualche settimana. Il motivo del successo?


In questo periodo difficile i ragazzi cercano in TV una serie o un film in cui rifugiarsi dai problemi del mondo esterno ma rimanendo sempre con un pizzico di realtà. Quale altra serie se non questa formata da un ottimo mix di tutti gli elementi che fanno gola al pubblico più giovane? Drammi, amori, tradimenti, segreti, un omicidio e dei personaggi con caratteri e vote diverse che hanno vari scheletri nell’armadio et Voilà.


Direte che sono cose già viste, ma “Uno di noi sta mentendo” fa un ottimo lavoro. Sfruttando tutti gli ingredienti del tipico teen drama, regala al pubblico un prodotto di buon livello.


Nonostante sia un genere di serie visto e rivisto, a i ragazzi, e non solo, piace tanto perché siamo davanti ad una serie che si può considerare un mix tra Pretty Little Liars e Gossip Girl.

La seria è davvero fatta molto bene, i personaggi sono davvero di bella presenza sia per il pubblico maschile sia per quello femminile.


Si presentano come figure stereotipate, infatti abbiamo il bad boy, l’atleta, quella bella, la secchiona, quello odiato perché non si fa i fatti suoi, il gruppo di cheerleader. Insomma le classiche figure presenti in tutti i teen drama. Ma il primo merito di “Uno di noi sta mentendo” risiede proprio nella caratterizzazione dei personaggi. La loro personalità viene sviluppata di episodio in episodio, trascinandoli fuori dal ruolo a loro attribuito.


Nel corso di “Uno di noi sta mentendo”, i personaggi protagonisti si stratificano mostrando fragilità e scheletri nell’armadio. Diventano dei personaggi a tutto tondo che piacciono al pubblico. Ognuno di loro ha un qualcosa che lo rende significativo. Piace perché i ragazzi passano da sconosciuti in conflitto ad amici che condividono una situazione difficile e il rapporto che si instaura tra di loro aumenta fino al finale. Piace perché le storie e i momenti di ognuno vengono raccontati tramite flashback che fanno scoprire a gli spettatori elementi importanti per capire la serie.


La cosa che però rende più intrigante la serie è l’elemento crime e la sua struttura narrativa.

La serie oscilla tra indagini e intriganti misteri ma soprattutto drammi di ogni genere.

In “Uno di noi sta mentendo” ogni personaggio infatti ha il suo dramma personale ma c’è pure un dramma condiviso.


Tra genitori che non capiscono i figli e che proiettano su di loro i propri sogni o frustrazioni e tradimenti amorosi tra i vari personaggi, ogni ragazzo comune si può rispecchiare in questi drammi. Il personaggio ucciso è il motore della narrazione, che rivela i segreti di tutti tramite un’app inventata da lui e che per questo viene odiato.


I Quattro personaggi principali sono Addy, Bronwyn, Cooper e Nate che vengono accusati dell’uccisione di Simon (il ragazzo che posta sulla sua app, About That, i segreti di tutti).


Senza svelarvi nulla concludo dicendo che i quattro ragazzi dopo avere accusato praticamente chiunque intorno a loro, concentrano la loro attenzione su Jake, l’apparentemente perfetto atleta e fidanzato di Addy. Proprio la ragazza ha scoperto che i due, (Simon e Jake) ex amici d’infanzia le cui strade di erano separate, continuavano in realtà a sentirsi tramite la chat dei videogiochi di cui erano appassionati.


Per appurare il coinvolgimento di Jake, i ragazzi si infiltrano alla festa di Halloween organizzata dal popolare atleta con lo scopo di trafugare la console di Simon e capire finalmente cosa è successo al ragazzo. Mentre assistiamo, contemporaneamente ci viene spiegata la verità attraverso l’uso di flashback: tutto è nato da un pericoloso scherzo organizzato proprio da Simon e Jake, per portare avanti un sadico gioco di coraggio che facevano da ragazzini.


Per un modo o per un altro, che non sto qui a spiegarvi altrimenti vi spoilererei tutto, si viene a scoprire che Jake è il colpevole di tutto ma, quest’ultimo, muore (ucciso per sbaglio da Addy) ma viene dato per scomparso perché non si ha più traccia di lui dalla notte di halloween e perché nessuno l’ha più visto.


Adesso i quattro vengono scagionati – anche se a scuola c’è ancora qualcuno che punta il dito contro di loro – e hanno deciso di rimanere lontani l’uno dall’altro per non tradire la terribile verità che nascondono.


Ma gli ultimi minuti della puntata ci rivelano che la loro storia turbolenta non è ancora finita: a tutti e quattro arriva un messaggio da un nuovo misterioso individuo, che li minaccia di sapere cosa è successo a Jake e di rivelare tutta la verità. È facile immaginare come sarà proprio questo il mistero principale su cui ruoteranno i prossimi episodi di “Uno di noi sta mentendo”.


L’unica cosa certa è che ci sarà una seconda stagione e che potremmo, forse finalmente capire, il mistero che si cela dietro tutto.


Ho amato questa serie e non vedo l’ora che esca la seconda stagione.


Spero che questo articolo vi sia piaciuto, se vi va lasciate un like e un commento e fatemi sapere cosa ne pensate di questo articolo.


Al prossimo articolo ,un bacio, Miriana.


PS: se vi va seguitemi su i miei canali social per rimanere aggiornati su tutto.


Ig: https://instagram.com/miccola21

Tik Tok: https://vm.tiktok.com/ZMLR7s66e/





4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

LOCKE